Genitori presenti

Sono donna,  mamma, lavoratrice.

Ho due figli: uno maggiorenne altalenante fra la sua adolescenza e la dimensione adulta e una principessa coscienziosa e canterina di 10 anni.

Adoro occuparmi dei miei figli e dei giovani in generale… sto aiutando ad organizzare dei centri estivi… e da piccola mi sono avvicinata con gioia al mondo dello Scoutismo.

Ma giungiamo al succo della questione di oggi… sono un pò dispiaciuta della situazione che vedo… genitori assenti alle riunioni scolastiche… genitori che regalano x Natale GDA5 (e che non danno peso al fatto che sia un gioco Vietato ai minori di 18 anni) …genitori ansiosi che i propri figli ricevano la S. Cresima per poi liberarsi dall’impegno di mandarli a catechismo e a messa… genitori che non si tengono aggiornati sul mondo irreale che esiste in internet…

Ma dobbiamo proprio arrivare al punto che arrivi la super GRETA THUNBERG? …Ma cosa ci dice quel video che gira ultimamente in rete dove quel bel ragazzo tutto ricciolino incontra e fa colorare, le città prima dai genitori… e poi dai loro figli?

Quanto ancora volete tenere gli occhi chiusi?

Basta poco sapete? Bastano anche 5 minuti al giorno… nei quali vostro figlio sa che il mondo si ferma e che Voi siete lì solo ed unicamente  per lui… tutti i giorni, tutti i giorni, tutti i giorni oppure se siete separati come me …un pasto mistico alla settimana… cuore a cuore… da genitore a figlio… da adulto consapevole a creatura unica ed irripetibile…

…vi assicuro che vi si aprirà una finestra che si affaccia in una personalità  molto orginale… con dei bisogni nascosti… con dei sogni da realizzare… con delle paure da vincere… e con delle doti da far emergere… con tanti interessi da sviluppare… e con tanti pregiudizi su di noi adulti.

Eh si, purtroppo o per fortuna abbiamo messo al mondo dei mostri… i ragazzi d’oggi sanno benissimo chi siamo… sanno riconoscere la coerenza… sentono la fretta e l’ansia da prestazione, anche quando ci soffermiamo solo sui voti della pagella, sui quei numeri e non sul percorso che hanno fatto per raggiungerli… i giovani d’oggi sanno cogliere tanto di più di quello che coglievamo noi.

Non dimentichiamoci che il telefonino lo usano x chattare e giocare con i loro pari… (ps: non sempre sono loro coetanei e non sempre sono in buonafede) è uno strumento utilissimo per sviluppare strategie e per riempire quel vuoto che noi lasciamo.

In questa situazione ho bisogno di sentirmi  meno sola… avrei il piacere di vedere strapiene le aule magne degli istituti scolastici quando vengono proposti incontri formativi per genitori… avrei voglia di percepire che gli incontri individuali con i prof. sono momenti di scambio di opinioni fra adulti e di pianificazione di strategie in favore di una crescita a 360° di quell’individuo che scalda il banco… avrei il desiderio di guardare più spesso negli occhi i genitori degli amici dei miei figli…

Avrei bisogno di genitori alleati… trasgressivi e anche impopolari.

Quelli che sanno offrire ai propri figli il tempo e il bello della nostra generazione… di quei parenti che sanno ammazzare il tempo in partite di monopoli…  di quei papa’ che insegnano a cambiar la ruota della bici quando si buca… di quelle mamme che una volta all’anno impastano a mano le tagliatelle della domenica…

Viviamo in un’epoca in veloce trasformazione… ottimo, ci sto bene… mi piace la grinta di questi tempi ma non dimentichiamoci che le relazioni umane si basano su uno scambio nutritivo di emozioni.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *