No all’amore!

Si dice che le delusioni passate, i dolori, insomma il vissuto della vita ti portino a cambiare.

Quanto è vero!!!

Da moglie attenta, anzi quasi sottomessa per amore, passare ad essere, non dico aggressive, ma prudenti, forse in modo eccessivo.

Così ora mi capita di stare sempre sulla difensiva e avere paura d’amare.

Però ci provo, mi dico che ora è tempo di ricominciare…. Sì, ma da dove?

Devo capire ora chi sono, cosa vorrei lo so già, ma come ottenerlo?

Sono troppo sulla difensiva… vorrei un uomo che mi ama, ma quanta paura ho di essere di nuovo una proprietà, ho paura che di nuovo un uomo si senta in diritto di importi la sua idea di coppia, come se io fossi idiota e non sappia da me che l’amore è dare e ricevere, è condividere e non rinchiudere, confrontarsi e non impartire ordini, …ma ora vorrei amare …essere amata…

La mia libertà non è quella di trasgredire, ma di farmi accettare per quella che sono, …io… un po’ folle… che adoro la musica… che ascoltandola mi muovo a ritmo di note e mi emoziono piangendo di gioia per quello che riesco a sentire… si, con l’anima, perché i miei cinque sensi non contano, me ne basta uno per le emozioni.

Amo la musica, perché mi fa credere d’essere folle, piangere di gioia e di dolore per ciò che la musica mi trasmette…. Se qualcuno mi vedesse non potrebbe capire… danzare per evadere dalla vita reale, amare così profondamente un uomo da non chiedere nient’altro dalla vita che lui… sentirsi smarrita senza il suo supporto.

Vorrei… ma non riesco, come un riccio mi proteggo, rimango immobile, rifuggo anche i miei sentimenti per paura d’amare, di soffrire e di essere imprigionata di nuovo.

…Come un riccio mi chiudo e mi difendo, ho paura di soffrire ancora, di diventare nuovamente la proprietà di qualcuno!!!

Non so come fare per riuscire a farmi avvicinare… dovrebbe essere una persona dolce ma forte allo stesso tempo.

Nel frattempo io aspetto… non facendomi avvicinare… posso ferire per difendermi, lo so, ma non riesco ad essere diversa!!!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *