Profumo di libertà

Ho 45 anni e sono un grande appassionato di montagna e di caccia.

In mezzo alla natura io riesco a liberare la mia mente e nella contemplazione di maestosi paesaggi e di albe infuocate trovo la mia dimensione ed appago il mio anelito di libertà.

Ho avuto una relazione con una ragazza che, purtroppo, non condivideva le mie passioni ed ogni volta o rinunciavo alla montagna oppure dovevo interpellare parecchie persone per trovare qualcuno che venisse con me, oppure a volte ci andavo da solo.

La relazione, purtroppo, è terminata per motivi che adesso non sto a spiegarvi ed ho sofferto, perché tenevo molto a lei, tuttavia… la relazione è terminata ad aprile e per fortuna la stagione della montagna era incipiente.

Mi sono dato da fare e sono riuscito ad organizzare parecchie gite in montagna con amici e amiche vecchi e nuovi.

Come diceva il celeberrimo alpinista Walter Bonatti :

Chi più in alto sale più lontano vede; chi più lontano vede più a lungo sogna.

Ed è stato proprio così: nelle montagne immense, nei silenzi profondi, nella Natura avevo trovato la mia dimensione e mi ero reso conto che si può essere single e felici, purché il cuore venga alimentato dalle nostre passioni.

Con l’arrivo dell’autunno i rifugi in montagna chiudono, ma, per fortuna, si apre la stagione della caccia. Levatacce ad orari impossibili, faticose scarpinate con lo zaino pesante, pioggia, freddo intenso… ma tanta tanta passione ripagata dalle incantevoli albe sulle montagne, dal profumo di rugiada e di bosco, dall’adrenalinico latrare dei cani e dai gioiosi momenti eno-gastronomici condivisi con gli amici al termine delle giornate di caccia.

Tutto ciò mi ha reso consapevole del fatto che poter andare a letto presto al sabato sera, senza urtare la sensibilità di nessuno, poter rientrare nel tardo pomeriggio della domenica senza dover correre per non mancare l’appuntamento sono preziose gocce di libertà dal valore assoluto.

Ed eccoci al dunque: la libertà di vivere le proprie passioni a stretto contatto con la Natura, la gioia immensa che ti regalano l’alba che spunta dal bosco ed il meraviglioso tramonto sulle montagne mi hanno reso edotto del fatto che lo status di single non è una negatività, ma, se colmato a dovere con le proprie passioni, è una grande opportunità che ti permette di soddisfare il più atavico e profondo anelito di libertà.

In montagna io sento profumo di libertà.

E poi chissà… magari un giorno incontrerò sul mio sentiero una stella alpina che mi farà cambiare opinione…


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *